Trovata fossa comune all’interno di un orfanotrofio cattolico in Irlanda

Sharing is caring!

di La mia parte intollerante

Ha dell’incredibile la notizia battuta dall’Ansa: In un orfanotrofio cattolico in Irlanda è stata scoperta una fosse comune.

Gli esperti dalle prime analisi stimano che in quella “fossa” ci sono oltre 800 cadaveri. La cosa triste e che già si può intuire è che si tratta di bambini. Infatti i primi test del DNA dimostrato che quei resti appartengono a bambini di età compresa tra le 35 settimane e i 3 anni.

Si è arrivati a scoprire questa orrenda realtà grazie alla denuncia di uno storico locale. La struttura religiosa è stata in piena attività dal 1925 al 1961, e si trova nell’Irlanda del nord occidentale. Lo storico negli anni ha denunciato più volte quello che inseguito si è scoperto. Ma solo dopo una recente inchiesta sulle strutture religiose che si occupavano di “ragazze madri” e qualche altro scandalo, la chiesa ha ammesso le sue colpe, così si è arrivati fino al vecchio orfanotrofio degli orrori. Durante la sua attività il tasso di mortalità dei bambini era altissimo a causa della malnutrizione e delle malattie non curate, un tasso così alto che la misericordiosa struttura ha dovuto ricorrere ad una fosse comune per i poveri bambini. Un altra pagina oscura che si aggiunge alle tante altre del libro nero della chiesa.

Sharing is caring!

I commenti sono chiusi.