Russia: “La minaccia di un conflitto in Europa è in crescita a causa della corsa agli armamenti”

Sharing is caring!

Il capo della VTB Andrey Kostin ha dichiarato al Financial Times:

“La NATO chiede più armi e le distribuisce in Europa, e la Russia risponderà nello stesso modo”. Il rischio di uno scontro tra la Russia e l’Alleanza Atlantica è in aumento, è vantaggioso solo per i generali e i produttori di armi, crede il capo di VTB. Secondo il presidente del VTB, le relazioni della Russia con gli Stati Uniti sono oggi peggiori rispetto alla Guerra Fredda.

Nel prossimo futuro, il Ministero delle finanze degli Stati Uniti presenterà al Congresso un rapporto sugli uomini d’affari e le compagnie statali vicino al presidente Vladimir Putin. Questi materiali potrebbero essere la ragione dell’introduzione a febbraio di nuove sanzioni anti-russe. Kostin ha detto di non essere preoccupato per possibili sanzioni personali. Ma qualsiasi misura restrittiva contro le compagnie russe “sarà come una dichiarazione di guerra”, ha sottolineato.

“Dopo un’azione del genere non ci sarà più nessun motivo per il quale l’ambasciatore russo dovrebbe rimanere a Washington e l’ambasciatore degli Stati Uniti dovrebbe fare il bagno in un buco nel ghiaccio a Mosca” ha detto Kostin.

L’intenzione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di approvare il piano per la fornitura di sistemi missilistici anticarro all’Ucraina è stata resa nota alla fine dell’anno scorso. Kiev ha detto che riceverà sistemi anti-carro Javelin di produzione americana entro sei mesi. Il Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato che Washington avrebbe presto introdotto nuove sanzioni contro i cittadini russi.

Sharing is caring!

Precedente Emmanuel Macron choc sulla Brexit: “Un errore far scegliere al popolo” Successivo La terra dei fuochi… si sposta al Nord! A dirlo sono i dati secondo i quali le ecomafie si sono spostate al nord.

Lascia un commento

*