Le bombe intelligenti Usa colpiscono una scuola, almeno 33 civili uccisi.

Sharing is caring!

di L.M.P.I

Gli Stati Uniti stavano conducendo un bombardamento aereo intorno alla città siriana di al-Mansour, nei pressi della capitale ISIS di Raqqa. Tra gli attacchi aerei, uno ha colpito una scuola nella città utilizzata per i civili sfollati dalle case nella zona circostante a causa dei combattimenti. Almeno 33 civili sono stati uccisi .

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha detto che per ora sono stati recuperati 33 morti dalle macerie. A Raqqa è in atto una macellazione in silenzio, un’altra ONG, ha riferito la scuola forniva riparo a circa 50 famiglie, e questo suggerisce che il numero di vittime continuerà a salire.

Il Pentagono è, come sempre, evasivo sulle vittime civili, confermando che erano stati effettuati molteplici attacchi aerei nelle immediate vicinanze dell’incidente, ma dicendo che non vi è “alcuna prova” che siano stati proprio loro a colpire una scuola nel corso dei bombardamenti.

Se confermato, questo nel giro di una settimana questo è il secondo caso in cui gli Stati Uniti causano grandi perdite di civili in Siria, con il precedente attacco più a ovest, nel villaggio di al-Jineh distruggendo parte di una moschea e uccidendo almeno 75 civili.

La mia parte intollerante

Sharing is caring!

I commenti sono chiusi.