Il Salento difende i suoi Ulivi, non espiantate i nostri alberi!

Sharing is caring!

In queste ore questo è quanto sta succedendo fuori dal cantiere dove saranno espiantati degli ulivi per il passaggio del gasdotto che viene dall’Azerbajan.

Per capire quando una cosa è sbagliata basta osservare quando le nostre Forze dell’Ordine sono usate per contrastare la resistenza pacifica di cittadini che intendono difendere un interesse comune, un bene diffuso come l’ambiente, il territorio, la Natura.

Ma anche se protesti pacificamente lo stato ti respinge, già, perché ormai se una cosa si deve fare la si fa è basta, a partire dal trattato di Lisbona fatto nonostante il no dei popoli, ormai penso sia chiaro..

Sharing is caring!

Precedente Uno studio innovativo dimostra che il Roundup fa morire di fame le api Successivo ARPA: "Gli inquinanti del Gasdotto pericolosi per la salute dei Salentini"