I Siluri Penetratori carichi di scorie nucleari, mai utilizzati? 

Sharing is caring!

di L.M.P.I

Ormai le “Navi dei Veleni ” sono realtà (per noi lo è sempre stata) grazie ai documenti desecretati oggi abbiamo la prova ufficiale  che sono state affondate nei nostri mari, e non solo. Molti hanno perso la vita per indagare su questo caso, e voglio citare ancora una volta il il Capitano Natale De Grazia , a cui tutti noi siamo grati per il suo lavoro. Dei siluri penetratori invece si parla ancora poco, sono stati usati? Se si, dove e in che quantità? Chi non ha avuto scrupoli a lasciare navi cariche di rifiuti tossici sul fondo del mare perché avrebbe dovuto farsene con questi siluri? Lasciano meno prove tra l’altro, se non si hanno Cordinate a riguardo nessuno può trovarli. Ma cosa sono questi siluri? Ecco un breve video che ne spiega la funzione:

Quello dello smaltimento delle scorie radioattività è un problema enorme e allo stesso tempo un grande affare. Il plutonio per esempio per perdere metà della sua carica radioattiva impiega 24 mila anni, per perderla del tutto oltre i 3 milioni di anni. Dove si trova un luogo così sicuro e per così tanto tempo? Qualcuno aveva studiato e trovato la sua soluzione, inabissare questi rifiuti con un sistema chiamato ODM, ovvero i siluri prima spiegati. Dopo aver elaborato e adottato questo sistema, nessuno dei paesi coinvolti si è sentito di adottarlo per sempre, troppo pericoloso, almeno ufficialmente. Inoltre ci sono due Convenzioni 1972 e 1991, che proibiscono lo smaltimento di rifiuti in mare. Queste restano Convenzioni, ogni Stato è libero di aderire o no, molti stati africani e sud americani per esempio non hanno aderito e poi c’è sempre la manovalanza criminale che delle leggi se ne frega, e questo fa comodo a molti colletti bianchi, che lasciano fare il lavoro sporco a chi è ufficialmente sporco mentre loro ne escono sempre puliti.

In una videocassetta trovata a casa del faccendiere Giorgio Comerio, si vedono gli esperimenti ODM condotti in mare nel 1985 da tecnici internazionali, qui una parte di filmato dei test:

Qui un altro test nel 1986:

 

Chi è Giorgio Comerio? 

Giorgio Comerio è un imprenditore navale originario di Busto Arsezio, Varese, attualmente residente (o latitante) in Tunisia. Finito al centro di numerose indagini sui traffici di rifiuti tossici, è stato oggetto di numerosi dossier sia dell’intelligence italiana che di altre potenze mondiali. Famoso soprattutto per il progetto della sua azienda “ODM” che Comerio sponsorizzava presso i massimi vertici dei paesi del terzo mondo e presso aziende europee. I suoi affari oggi principalmente si svolgono in Corea del Nord, secondo i servizi è lui il fornitore principale di materiali radioattivi per il regime di Pyongyang. Questi rapporti con il Regime Coreano hanno agevolato i suoi traffici illeciti che riguardano il contrabbando di armi e componenti militari provenienti dalla Russia e dalla Cina, scorie nucleari e agenti chimici per uso militare. Il gruppo “ODM” dunque ha un ruolo di altissimo livello nel trattamento dei materiali radioattivi nord coreani, sia come procacciatore di materia prima, sia come smaltitore di scorie, sia infine per il campo della produzione di armi chimiche. Il nome di Comerio compare in migliaia di pagine che riguardano molti dei casi più oscuri del recente passato del nostro paese. Dalla vicenda delle “navi dei veleni”, fino alle indagini sui traffici di armi e rifiuti svolte dalla giornalista Ilaria Alpi uccisa in Somalia nel 1994. Il principale socio di Giorgio Comerio è l’imprenditore svizzero Filippo Dollfus arrestato nel 2015 a Milano per riciclaggio di denaro. Gli affari di Comerio e Dollfus emersero già nel 1995 quando si mise sulle loro tracce Natale De Grazia.

Forse nessuno riuscirà mai a trovare la verità, anche per il semplice motivo che chi indaga e lo fa bene, muore. Questi siluri possono essere nei mari e negli oceani di tutto il mondo, è questa l’ipotesi peggiore, visto che il malaffare ha fiutato il business  come aveva già fatto con le navi a perdere e non solo, anche interrandoli come normali rifiuti nel sottosuolo..e questi siluri?

La mia parte intollerante

Sharing is caring!

Precedente L'Azerbaijan? entro il 2023 l’esaurimento dei giacimenti di Gas! Successivo Il Giuramento dei Gesuiti, Ecco cosa giurò Papa Francesco entrando nell'Ordine