“I francesi spendono troppo”: Juncker sta avvertendo Macron

Sharing is caring!

di L.M.P.I

A Bruxelles, l’ottimismo è stato di breve durata, come Emmanuel Macron è stato eletto Presidente della Francia Jean-Claude Juncker ha voluto metterlo in guardia sui rischi sostenuti dalla Francia se il nuovo governo non riuscirà a frenare la crescita della spesa in modo sostenibile. “Ci troviamo di fronte ha un problema con la Francia, i francesi spendono troppi soldi e li spendono nel modo sbagliato”, ha detto Jean-Claude Juncker. “I francesi spendono tra il 53% e il 57% del loro prodotto interno lordo per i bilanci pubblici, dato il livello relativamente alto di debito non può funzionare nel lungo termine”, ha aggiunto il presidente della Commissione europea. Juncker ha detto che il nuovo capo di Stato francese non può contare sulla tolleranza a senso unico e la solidarietà dei suoi partner europei su questi temi. “Bisogna fare un altro passo con le riforme necessarie”.

Nel presentare il suo programma economico lo scorso febbraio, Emmanuel Macron aveva tuttavia ribadito la sua lealtà verso i criteri di Maastricht, citando in particolare “rispettare i nostri impegni europei”. L’ex il ministro dell’Economia ha poi precisato che “il peso della spesa pubblica dovrebbe essere progressivamente ridotto nella media per la zona euro.”
Per raggiungere questo obiettivo, il programma include 60 miliardi da risparmiare sullo sviluppo dello Stato. Emmanuel Macron desidera rimuovere inoltre 50.000 dipendenti pubblici entro il 2022, inoltre bisogna risparmiare 10 miliardi di euro e non saranno rinnovate altre 70.000 posizioni. In totale, quindi, 120.000 posti di servizio civile, di servizio pubblico per capirci meglio, saranno cancellati. Questi e altri tagli ancora arriveranno per accontentare l’Unione europea che ha bacchettato la Francia per spendere in suoi soldi nel bene pubblico. Queste notizie sono state riportate da Le Figaro.

Ah ah ah…scusate la risata poco professionale, ma non ci resta che ridere dinnanzi all’ennesimo sopruso dell’Ue, dato che ognuno è causa del suo male, sinceramente sono stanco di parlare ai sordi e illustrare ai ciechi (finti) che non si ribellano.

La mia parte intollerante

 

Sharing is caring!

Precedente George Soros ha collaborato, da nazista, all’Olocausto Successivo Il gruppo Rothschild mette le mani sulla più grande banca dell’Ucraina