Ambasciata russa invitata l’Occidente a non ripetere l’errore di Napoleone che provò a conquistare la Russia

Sharing is caring!

L’ambasciata russa in Sudafrica ha invitato l’Occidente a non ripetere l’errore dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte che provò a conquistare la Russia all’inizio del XIX secolo.

“Il 26 dicembre 1812 l’Impero Russo fu completamente liberato dall’invasione dell’esercito di Napoleone; un’altra invasione occidentale della Russia terminò con la totale disfatta degli aggressori” è stato scritto sul profilo Twitter dell’ambasciata nel 205° anniversario della cacciata delle truppe di Napoleone dalla Russia.

Il post è accompagnato da due hashtag: “Impara la storia” e “Non essere destinato a ripetere gli stessi errori”

​Il post è accompagnato da un dipinto dell’artista Hilarion Pryanishnikov “Nel 1812” (1874), dove mostra i soldati francesi catturati, marciare nella neve sotto la scorta dei contadini russi.

L’esercito di Napoleone, che contava più di 600 mila persone comprendeva, oltre ai soldati francesi, le truppe di un certo numero di paesi in Europa. Invase la Russia il 24 giugno 1812. Durante le varie battaglie, quasi l’intera Grande Armata fu sconfitta, e i suoi resti lasciarono la Russia sei mesi dopo.

 

Fonte Sputnik

Sharing is caring!

Precedente Dal 2000, con l'entrata in vigore dell'euro, la crescita del Paese è rimasta ferma a zero. Successivo Denti bianchi e fortissimi: il rimedio dei monaci tibetani

Lascia un commento

*